VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 3.3/5 (4 voti ricevuti)

Italia

Sicuramente vi sarà capitato almeno una volta nella vostra vita di sentirvi dire o di dire a qualcun’altro: perchè non ci pensi due volte prima di parlare? Ed è una delle prime cose che ci sono venuti in mente quando abbiamo letto l’intervista di Don Gino Flaim, collaboratore pastorale della parrocchia di San Giuseppe e San Pio X di Trento, che ha affermato “La pedofilia posso capirla, l’omosessualità non lo so”.

airbed materasso gonfiabile

Parole forti, pesanti, che tanto stanno facendo discutere e che hanno lasciato interdetti tutti gli ospiti che erano presenti allo studio di La7 durante la trasmissione televisiva “L’aria che tira” in cui il pastore è stato intervistato.

come aumentare il seno

E sarà un caso che dalla sua affermazione l’aria anche al Vaticano è stata ben diversa: un aria pesante ricca di tanto disagio per le parole di quello che dovrebbe rappresentare in terra la parola di Dio (e della Chiesa).

tablet omaggio altroconsumo

Il pastore continuando ha affermato “Io sono stato tanto a scuola – continua il prete – e conosco i bambini. Purtroppo ci sono bimbi che cercano affetto perché non lo hanno in casa e quindi alcuni preti possono anche cedere”. E alla domanda “sono quindi i bambini a provocare la pedofilia?”, il parroco trentino annuisce. E aggiunge: “In buona parte sì”.

garcinia cambogia funziona davvero

Don Gino Flaim prete giustifica pedofilia

Insomma in parole povere secondo il prete la colpa non sarebbe da associare al prete pedofilo ma ai bambini che “provocano” e quindi risultano essere la causa scatenante.

Una visione assolutamente assurda che gli è costata la revoca dagli incarichi con l’arcidiocesi che ha preso le distanze e si è dissociata dalla presa di posizione del sacerdote.

Secondo sempre il sacerdote i bambini provocherebbero i preti per mancanza di affetto a casa. Ma non finiscono qui le affermazioni del sacerdote che, davanti alle domande dei presenti in studio circa la lotta che la Chiesa dovrebbe fare contro i pedofili, lui risponde che la pedofilia “è un peccato e come tutti i peccati vanno accettati”.

Parole, tante, purtroppo bruttissime e che remano contro le parole di condanna alla pedofilia fatte da papa Benedetto prima e da Bergoglio poi.

Ma Don Gino non si ferma qui e risponde anche alle domande sull’omosessualità, oggetto anche questo venuto ultimamente fuori per l’ennesima volta per via del coming out del teologo del Vaticano. “Le malattie vengono”, inizia don Gino. Ed è una malattia?, gli viene chiesto: “Penso di sì – insiste – e penso che dentro a chi vive queste situazioni, pedofilia e omosessualità, ci sia molta sofferenza, perché si vede diverso e cerca di venirne fuori”. “È umano”, conclude don Gino.

Noi a Don Gino vorremmo dire tante cose non belle ma vogliamo evitare perchè non meriterebbe neanche un confronto ma chissà cosa ne pensano i bambini vittime della pedofilia di queste dichiarazioni.

rhino correct naso rinoplastica

Don Gino Flaim il prete che giustifica la pedofilia: "I bambini cercano affetto", 3.3 out of 5 based on 4 ratings
loading...
Condividi con i tuoi amici!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •