VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/5 (1 voti ricevuti)

Sidi Al Kamel (Gharb-Chrarda-Béni Hssen) – Marocco

In Marocco un gruppo di ragazzini, tutti minorenni, è finito in ospedale per aver contratto la rabbia da un mulo che gli ha trasmesso il morbo. Cosa è successo? I ragazzi sono strati protagonisti di uno stupro di gruppo del mulo.

airbed materasso gonfiabile

Gangbang sesso e stupro di gruppo con l’asino

Gli atti sessuali e lo stupro di gruppo dell’assino sono avvenuti in Marocco, per la precisione nel paesino di agricoltori Sidi Al Kamel nella provincia di Gharb-Chrarda-Béni Hssen.

come aumentare il seno

La Gangbang non è riuscita evidentemente a tenere a bada i propri istinti sessuali, neanche davanti alla presenza dell’animale che purtroppo si è visto a giro violentato e stuprato, uno alla volta, da tutti i componenti del gruppo.

tablet omaggio altroconsumo

Un “giro di boa” a cui il povero animale mal capitato non ha potuto fare altro che trasformarsi involontariamente in vittima carnale.

I ragazzi tuttavia probabilmente mai e poi mai avrebbero immaginato quello che gli stesse per succedere dal momento che l’animale vittima degli atti sessuali, a causa del fatto che era ammalato di rabbia, ha trasmesso il morbo a tutti i componenti della Gangbang.

Un atto sessuale trasformatosi per i ragazzi in incubo a causa della trasmissione della malattia.

E’ stato proprio uno dei ragazzi, dopo qualche giorno dallo stupro di gruppo, a lamentare i primi sintomi di dolori, per questo i genitori l’hanno accompagnato con urgenza al Mechraa Belksiri Hospital.

I medici effettuati i primi esami e le relative verifiche del caso hanno da subito diagnosticato il morbo al ragazzo che è stato immediatamente sottoposto ad una terapia antirabbica.

garcinia cambogia funziona davvero

Dopo i primi tentennamenti il ragazzo ha raccontato sia ai genitori che ai medici cosa aveva fatto qualche giorno prima, comunicando anche gli altri nomi dei ragazzi che a questo punto probabilmente avevano anche loro contratto il morbo.

Ed è cosi che anche le altre famiglie, in gran segreto per via della vergogna che provavano per i propri figli, hanno portato i loro figli in ospedale per sottoporli alla terapia antirabbia.

Sesso con l’asino un atto vergognoso

Sia per un discorso di vergogna che di potenziale linciaggio e beffeggiamento da parte dei concittadini, i genitori dei ragazzi impattati in questa vergognosa storia hanno preferito muoversi nel massino dell’anonimato. Non hanno voluto che i propri figli venissero associati all’atto del sesso con asino.

Localmente il dubbio da parte della polizia è che alcune famiglie di questi ragazzi, che hanno partecipato allo stupro di gruppo dell’asino, probabilmente non si sono neanche presentati in ospedale per le cure mediche, proprio per paura dell’opinione pubblica.

Per questo motivo la polizia locale e il sindaco hanno diffuso un avviso pubblico, in cui si invitavano le famiglie a superare l’imbarazzo e a segnalare il caso di rabbia, perchè il rischio concreto, se preso troppo tardi, è di trasformare il morbo in problemi più grossi, di fatto mettendo in serio pericolo di vita la vita dei ragazzi stessi.

La privacy è ancora oggi stata rispettata dai media e dalla comunità locale ma ciò non ha impedito di portare la notizia su larga scala mondiale, con tanto di scalpore e sdegno per quanto accaduto.

La gogna pubblica non è stata tuttavia evitata in quanto i ragazzi localmente sono stati identificati e quindi chi vive in quelle zone sa benissimo nome e cognome dei ragazzi impattati.

A questo va aggiunto che l’asino, anche se vittima carnale e involontaria della trasmissione del morbo, è stato anche abbattuto, in quanto le autorità locali hanno ordinato al proprietario dell’asino “abusato” di abbattere l’animale, per evitare nuovi eventuali contagi.

rhino correct naso rinoplastica

Il proprietario dell’asino (che lo ha comunque abbattuto come richiesto dalle autorià locali) non ci sta: “Li avrei dovuti denunciare perchè mi hanno stuprato l’asino, facendolo soffire, e per giunta sono stato obbligato ad ucciderlo. E’ una vergogna!”.

Ragazzini stuprano un asino in gruppo e contraggono la rabbia, 5.0 out of 5 based on 1 rating
Condividi con i tuoi amici!
  •  
  • 504
  •  
  •  
  •  
  •