VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0.0/5 (0 voti ricevuti)

Manchester – Inghilterra

Se non siete del tutto convinti che mettersi le dita nel naso sia una pessima abitudine, questa storia vi toglierà ogni dubbio. Ok lo sappiamo che non è solo un discorso di abitudini ma anche di ribrezzo nel vedere gente in giro che si scaccola e magari con “classe” li lancia di quà e di là.

Un 63enne inglese, Ian Bothwell, è stato trovato morto nella sua abitazione vicino a Manchester.

Inizialmente, i medici avevano pensato che la morte fosse dovuta ad una caduta dal letto: ma già i primi esami hanno mostrato come in realtà questa non fosse la causa, ed il decesso fosse da imputarsi invece ad un emorragia.

Tuttavia anche l’emorraggia, rispetto agli standard, a prima vista era diversa rispetto a ciò che normalmente un medico può vedere ad occhio nudo, motivo per cui è stato richiesto dal giudice che seguiva il caso di eseguire un autopsia sul cadavere dell’uomo.

Incredibilmente, l’autopsia ha evidenziato che la causa dell’emorragia era l’abitudine dell’uomo di mettersi le dita nel naso, in modo talmente continuativo da danneggiare i vasi sanguigni del setto nasale: un’abitudine probabilmente aggravata da una forma di demenza da alcolismo che aveva colpito l’uomo.

Cari lettori da oggi un motivo in più per perdere questa pessima abitudine e non scaccolarvi più!

si-scaccola-troppo-e-muore

 

Condividi con i tuoi amici!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •