VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0.0/5 (0 voti ricevuti)

Parma – Italia

In fase di separazione ha chiesto all’ex moglie il rimborso per il seno rifatto, una mastoplastica additiva che il coniuge le aveva regalato ai tempi felici del matrimonio (per un costo di circa 3.500 euro), perché ora non può più “goderne”.

Dopo un’iniziale perplessità e resistenza, la donna ha acconsentito a restituirgli metà della somma.

La vicenda, riferita dalla Gazzetta di Parma, è accaduta nella città emiliana: lui 37 anni, lei 36, entrambi parmigiani, si sono sposati cinque anni fa. Una coppia giovanile, alla moda, la classica coppia perfetta.

seno-rifatto

Un anno dopo il matrimonio, il marito ha deciso di fare un regalo speciale alla compagna: una mastoplastica additiva, per aggiungere qualche ‘taglia’ al loro amore. Così la moglie si è rivolta ad un chirurgo plastico, che le ha aumentato il volume del seno.

Ma quando la coppia si è divisa, il marito ha chiesto il rimborso per quell’operazione, sostenendo che non avrebbe potuto più trarne il beneficio che si aspettava al momento in cui fece il regalo. Dopo un rifiuto iniziale, la donna ha deciso di rimborsare la metà della spesa sostenuta per l’intervento.

Condividi con i tuoi amici!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •