VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0.0/5 (0 voti ricevuti)

Valencia – Spagna

La crisi economica che ha colpito il mondo intero, si fa sentire con tutto il suo peso anche in terra di Spagna, ma per combatterne gli effetti, qui è stato ideato un rimedio piuttosto singolare.

Nel bar “Casa Pocho”, vicino a Valencia, il barista capo del locale ha istituito l’ insulto libero: ha deciso, infatti, di incoraggiare i propri clienti ad insultare il personale, lui stesso compreso, ed offre un giro gratis a colui il quale si dimostra inventore dell’ insulto più originale.

Un assiduo frequentatore del locale, tale Antonio Ossa, si dice piacevolmente colpito da questa iniziativa, che gli dà il permesso di sfogare le tensioni accumulate durante la giornata lavorativa.

“Si possono dire parolacce e chiamare bastardo o imbecille il personale” dichiara l’uomo.

SectionsEd-SMH

Il padrone del locale, Mariusz Bernard, polacco di nascita, ha avuto questa idea perchè ritiene necessario che i clienti debbano scaricare tutte le loro frustrazioni derivanti dalla crisi e dalla sfiducia nel futuro che da essa deriva.

La colorita lingua spagnola, dunque, può essere usata nella Casa Pocho come ottimo deterrente per un animo nervoso o irrequieto.

“Almeno non si rifanno sulla loro famiglia” ha pacatamente osservato Bernard.

Condividi con i tuoi amici!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •