VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0.0/5 (0 voti ricevuti)

Europa

L’albero di Natale, insieme a Babbo Natale, sono indubbiamente i simboli che più rappresentano il periodo natalizio.

airbed materasso gonfiabile

Di misure e ornamenti diversi, quest’anno è stato rivoluzionato da una moda che arriva direttamente dagli usa: l’albero di Natale a testa in giù.

come aumentare il seno

Saranno i tempi rivoluzionari, la voglia di trovare sempre qualcosa di nuovo da mettere sul mercato, ma indubbiamente, almeno dal punto di vista naturale, non è facile immaginare un albero a testa in giù.

tablet omaggio altroconsumo

Basti considerare che parliamo sempre di un qualcosa che in natura cresce con direzione verso il cielo e ramifica le proprie radici verso terra.

Dietro a questa moda dell’albero a testa in giù ci sono diverse motivazioni:

  • l’albero rovesciato è molto comodo (dicono) per poggiare i regali. Più spazioso per chi ha l’abitudine di lasciare i regali di Natale sotto l’albero, dal momento che rovesciato lascerebbe più spazio;
  • grazie alla sua posizione (inversa) la punta indubbiamente occupa meno superficie della base. Ideale quindi per chi ha problemi di spazio;
  • si può appendere comodamente (?) al soffitto;
  • più praticabile per chi possidere degli animali, cani e gatti in particolare, o dei bambini piccoli. In questo modo si eviterebbero sorprese di alberi abbattuti;
  • alcuni affermano che, dal punto di vista delle decorazioni, la posizione a testa in giù dell’albero metterebbe in risalto palline e ciondoli che spesso nell’albero tradizionale si confondono nel verde;

Se provate a cercare in internet, anche su amazon dove è possibile acquistarli, troverete alcuni venditori che vendono gli alberi di natale capovolti, noti anche sul mercato come albero di Natale da soffitto.

garcinia cambogia funziona davvero

La tradizione dell’albero di Natale capovolto: come tutto ha avuto inizio

Le origini dell’albero di natale capovolto sembrerebbero essere molto antiche.

Si parla addirittura VII secolo e la tradizione sarebbe legata alla figura di San Bonifacio.

In particolare si racconta che un giorno San Bonifacio trovatosi in Germania per evangelizzare le popolazioni locali, si imbatté in un gruppo di persone che avevano deciso di riunirsi intorno a una quercia sacra, con lo scopo di adorare un Dio pagano.

Le persone presenti avevano deciso di compiere un sacrificio umano quando, ad un certo punto, proprio San Bonifacio riuscì a bloccarli tagliando la quercia con un’ascia.

Fu proprio in quel momento che San Bonifacio si accorse che dietro la quercia che aveva tagliato, era cresciuto un piccolo abete: grazie alla sua forma triangolare egli prese spunto per spiegare a quelle persone il concetto della Trinità Divina.

Da allora, proprio per simbolo e usanza, le popolazioni dell’Europa dell’Est, deciso di addobbare l’albero di Natale capovolto, un simbolo considerato cristiano: la sua forma ricorda, infatti, quella della croce.

Per questo motivo e proprio grazie a questa leggenza che si narra e si è tramandata negli anni, sono tantissime le persone che nel simbolo dell’albero di Natale non vedono un qualcosa di pagano: il suo legame con la Trinità lo renderebbe anche un simbolo cristiano.

Per praticità negli ultimi anni, al di là degli aspetti più spirituali, si sta diffondendo sempre di più l’uso dell’albero di Natale capovolto.

In Italia questa tradizione non è diffusa e, fino a prova contraria, non abbiamo mai visto in pubblico o in casa un albero di Natale capovolto “da soffitto”.

rhino correct naso rinoplastica

E voi cosa ne pensate dell’albero di Natale rovesciato?

loading...
Condividi con i tuoi amici!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •