VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 0.0/5 (0 voti ricevuti)

Tutto il mondo

Chi vive nelle grandi città sa bene quanto il costo al metro quadro degli appartamenti renda sempre più spesso i “monolocali” l’unica spesa effettivamente sopportabile soprattutto se si è molto giovani o si acquista casa da soli.

Infatti, molti giovani italiani stanno cominciando sempre di più a preferire questo tipo di abitazioni, sia per il loro costo sia per la loro funzionalità.

Ciò però non significa che non si possa fare in modo che anche un piccolo monolocale (e con piccolo intendiamo con una superficie inferiore a 35 mq) possa essere trasformato con qualche piccolo trucco in una mini reggia.

Lo si può fare con pochi soldi, se il budget è limitato e non si possono sostenere lavori di ri-ammodernamento, anche solo scegliendo i più giusti mobili componibili in store come Leroy Merlin, ad esempio, dove li si trova ormai a prezzi più che popolari. E in un contesto di questo tipo, dove la gente ha difficoltà economiche, trovare anche dei mobili di qualità a prezzi contenuti non è assolutamente una cosa negativa.

arredamento mobili componibili

Se invece si ha qualche euro in più da spendere si può immaginare di rivalutare il piccolo monolocale attraverso una ri-progettazione intelligente degli interni sia in termini di mobilio sia per quello che concerne la struttura dell’appartamento.

Sui mobili la soluzione migliore è quella di sceglierli su misura adattandoli alla superficie ridotta andando a sfruttare tutte le 4 pareti principali per sistemare rispettivamente guardaroba, angolo giorno o relax ed angolo notte. Un quarto angolo (a meno che non esista già un cucinino) va ovviamente dedicato alla cucina, avendo però cura di scegliere per quest’ultimo la zona più illuminata della casa.

Proprio la luce interna della casa a volte viene sottovalutata ma è un aspetto fondamentale e importante da prendere in condivisione: scegliere un appartamento luminoso risulta sempre essere la cosa più azzeccata e giusta.

Sempre riguardo al mobilio un’altra scelta intelligente da considerare è quella che passa per divani e letti a scomparsa; funzionali e occupano poco spazio.

Se poi, come detto, c’è anche la possibilità di fare qualche modifica strutturale dell’appartamento allora è bene tenere a mente due idee su tutte. La prima è quella di guadagnare spazio in orizzontale andando a eliminare tutti i muri ed tramezzi inutili (ovviamente senza intaccare la staticità dell’edificio). La seconda è quella di provare a guadagnare spazio “anche” in verticale (laddove possibile) eliminando eventuali controsoffitti e, se l’estetica lo concede, lasciando le travi a vista.

Non sempre è possibile affidarsi al classico “fai da te” quindi, specialmente nel caso di modificare strutturalmente l’appartamento, il consiglio è sempre quello di affidarsi a dei professionisti di settore: architetti in particolare che, frutto della loro esperienza e professionalità, riusciranno indubbiamente a trovare la migliore soluzione possibile per la vostra casa.

Condividi con i tuoi amici!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •