smartphone omaggio regalo
VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/5 (2 voti ricevuti)

Nuova Zelanda

La tecnologia ormai fa parte della nostra vita quotidiana e, probabilmente, nessuno di noi sarebbe in grado di farne a meno.

aloe ferox curiositaeperche.it

Internet, whatsapp e perchè no anche i Pokèmon per molti sono fedeli amici di vita quotiana al punto che, a detta di molti, non riuscirebbero neanche a farne a meno (naturalmente vogliamo pensare che almeno per i Pokèmon qualcuno possa farne a meno nella vita 😀 ).

come aumentare il seno

Non tutti però pensano che la tecnologia sia alla base della nostra crescita ed evoluzione come nel caso della fotografa della Nuova Zelanda Niki Boom.

aspirapeli magico prodotto magico

Niki ha cominciato ad interessarsi al mondo della fotografia in Scozia quando lavorava come fisioterapista. Appassionato di viaggi, durante i suoi lunghi viaggi ha avuto l’occasione di rafforzare sempre più la passione della foto al punto che un giorno, decidendo di ritoranre a casa in Nuova Zelanda, ha trasformato la sua passione in lavoro.

Tra i tanti progetti di successo nel suo “Childhood in the Row”, Niki attraverso diversi scatti fotografici immortala i suoi quattro figli, cresciuti totalmente lontani dal mondo della tecnologia, liberi di girovagare, saltare, divertirsi nell’immensa natura all’interno della loro proprietà estesa.

Una scelta forte, controtendenza, di far crescere i suoi figli lontano dalla “schiavitù” della tecnologia.

Niki e i suoi figli vivono in una zona rurale della Nuova Zelanda, in una proprietà di 10 acri, molto grande, circondata da fiumi, coste, colline. I bambini stanno a diretto contatto tutto il giorno con la natura.

I suoi figli non hanno nessuna istruzione, vivono senza TV e senza nessun strumento elettronico moderno.

Uno stile di vita che per molti può sembrare non convenzionale ma per Niki è un motivo di vanto e nei suoi scatti fotografici mostra fiera i luoghi magici che ha scelto per vivere con la sua famiglia.

Niki ama fotografare i suoi figli, i momenti quotidiani di vita, la loro infanzia, la loro crescita, la loro vita così com’è: la vita in un luogo libero, senza inquinamento…..senza tecnologia.

Ed ecco, guardando le foto, che vengono in mente quello che probabilmente tantissimi ragazzi di oggi neanche fanno: buttarsi nel fango, correre nei prati, vivere in mezzo alla natura.

Un fine collegamento tra la propria vita e il modo di viverla liberamente, selvaggiamente, a pieno contatto con la terra.

garcinia cambogia funziona davvero
rhino correct naso rinoplastica

crescere natura niki boom fotografa sognare vivendo natura

vita rurale famiglia vivere con la natura vivere contatto natura vivere in liberta vivere senza tecnologia vivere senza uso della tecnologia

Figli che crescono lontano dalla tecnologia: le foto che fanno sognare, 5.0 out of 5 based on 2 ratings
Condividi con i tuoi amici!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •