( 4 Voti - 2847 Viste )

Bartlesville - Stati Uniti

Sotto effetto di droga, ha messo la figlia di dieci mesi nella lavatrice, e l'ha uccisa con un intero ciclo di lavaggio. E' successo a Bartlesville, in Oklahoma (Stati Uniti): Lyndsey Fiddler, madre tossicodipendente, non si è accorta che, insieme alla biancheria che aveva infilato nella lavatrice, c'era anche la piccola Maggie May.

Sopo 40 minuti dopo il tragico errore, un parente si è accorto di quanto stava accadendo.

"Sono entrato in casa e ho visto Lyndsey svenuta, forse per un'overdose - ha detto il familiare - ho cercato la bambina, ma non l'ho trovata da nessuna parte. Dopo qualche minuto ho sentito un suono strano dalla lavatrice, e mi sono accorto che Maggie May era proprio lì dentro, tra i vestiti".

Lyndsey è stata arrestata con l'accusa di omicidio colposo: lo scorso aprile era già finita in manette per droga, quando era ancora incinta, ma nonostante ciò le è stato comunque permesso di tenere la bambina, così come gli altri due figli della donna, di tre e quattro anni, ora affidati ai servizi sociali.

I soccorsi, arrivati sul posto dopo pochi minuti dall'allarme, hanno tentato di salvare Maggie May, ma invano.

Fonte: leggo