VN:F [1.9.22_1171]
Valutazione: 5.0/5 (1 voti ricevuti)

Bristol  – Inghilterra

Lo sapevate che da adesso è possibile ricaricare qualsiasi dispositivo a costo zero? Ebbene si, bevete tanta acqua, fate molta pipì e potrete donare energia alle batterie di cellulari, tablet e biciclette elettriche.

airbed materasso gonfiabile

Ad affermarlo sono alcuni scienziati del BioEnergy team di Bristol che hanno di recente presentato al pubblico una “biopila” alimentata ad urina.

come aumentare il seno

La straordinaria batteria non è altro che una cella a combustione piena di batteri in grado di metabolizzare la pipì di qualsiasi individuo. Questo processo biologico rilascia elettroni che, per mezzo di alcuni elettrodi, vengono indirizzati su un circuito esterno sotto forma di corrente elettrica.

tablet omaggio altroconsumo
garcinia cambogia funziona davvero

urina bioenergy bristol elettricità con urina energia elettrica bristol urina

Questi studiosi britannici hanno creato un sistema composto da moduli cilindrici delle dimensioni di una matita e lo hanno raccordato ad un orinatorio, così da rassicurare ai batteri un flusso continuo di “combustibile” nuovo.

Il risultato è stato un successo meraviglioso grazie ad una produzione di energia elettrica sopra le aspettative e addirittura 3 volte maggiore rispetto a quello di biopile alimentate a rifiuti alimentari.

rhino correct naso rinoplastica

Ma perché l’urina rende così tanta energia elettrica? Secondo Loannis Leropoulos, il responsabile che ha curato il progetto, la pipì avrebbe il giusto livello di acidità, una buona conduttività elettrica e, soprattutto, una piccola concentrazione di elementi organici.

Energia elettrica prodotta dalla pipì grazie ad una speciale biopila, 5.0 out of 5 based on 1 rating
loading...
Condividi con i tuoi amici!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •